martedì 11 aprile 2017

Teche e cubi in plexiglass per esposizione con base.




In questo breve video, vi mostriamo come è semplice aprire e chiudere le nostre teche con base.
Nel video la teca che abbiamo realizzato è una teca in plexiglass trasparente con base nera lucida.
Il coperchio superiore viene incastrato nella base per mezzo di 4 tassellini, sempre in plexiglass, dello stesso colore della base.

Le teche in plexiglass sono leggere e resistenti gli urti

Sul nostro e_shop designtrasparente.com troverete  teche, bacheche e vetrinette in plexiglass trasparente, su misura, adatte a qualsiasi tipologia di modellismo statico, totalmente realizzate dai nostri laboratori artigianali. 
Dal modellismo navale, al modellismo aereo, ideali per la loro trasparenza, a proteggere da urti e  polvere le vostre collezioni di robot e miniature.

E per i più smanettoni il KIT teche FAI DA TE   con tutto l'occorrente per realizzarvi da soli la vostra teca! 




 Teche e prodotti per il Fai da TE




martedì 21 febbraio 2017

Teca modellismo in plexiglass Amazon: meglio le nostre!


teca plexiglass modellismo


Lo conoscete il famoso proverbio " Non chiedere all'oste se il vino è buono" ??

Ecco non chiedeteci allora se le nostre teche sono fatte bene, o perchè costino di più di quelle che si possono trovare su Amazon o Ebay. 

I motivi sono tanti e pensiamo che la cosa migliore, per permettervi di scegliere in piena autonomia, è quella di spiegarvi punto per punto, quali sono le caratteristiche e le opzioni che più hanno importanza al momento della scelta. 


La prima cosa è sicuramente il MATERIALE
Una teca in plexiglass ( vero nome metacrilato) è più resistente e più trasparente di una in vetro.
Pesa la metà ed è completamente neutro. Il plexiglass è l'unico materiale plastico ad avere questa caratteristica.
Altro dettaglio da notare è che il plexiglass, una volta lucidato, ha un bordo brillante e completamente trasparente, a differenza del vetro ( verde) o del policarbonato (grigio). 

teca in vetro
Bordo verdolino, tipico di una teca in vetro. (immagine google) 

Bordo tendente al grigio, tipico di una teca in policarbonato stampato. (immagine google)

Altra caratteristica importante è la sicurezza. 
Il plexiglass è un materiale infrangibile, che non si frantuma se subisce un colpo o una caduta.
Questa caratteristica unica, lo rende particolarmente adatto quando in casa ci sono bambini, animali domestici o se il prodotto da realizzare deve essere esposto in pubblico


La seconda è la QUALITA'.
Le lastre che utilizziamo per le nostre produzioni, sono sempre di prima scelta, con spessori  adeguati per mantenere il miglior rapporto tra qualità, peso e prezzo.
I bordi delle teche vengono tagliati con macchine laser, ad altissima precisione, lucidati ed incollati con collanti dedicati. 
Le teche più grandi invece, per aumentare la portanza ed evitare possibili flessioni del materiale ( il plexiglass è estremamente flessibile) vengono realizzate con bordi stondati in termoformatura ( piegate a caldo da unica lastra.)



Teca in plexiglass
Teca in plexiglass con angoli stondati. (immagine google) 

La terza è la PERSONALIZZAZIONE.

Ti serve 1 cm più lunga?
Ti serve con la base nera?
Ti serve con la base a specchio?
Ti serve + larga + stretta + alta?

Chiedi come la vuoi e noi te la realizzeremo con la massima flessibilità.

Teche e bacheche in plexiglass SU MISURA.

La terza è la GARANZIA.

Le lastre in plexiglass che utilizziamo per la realizzazione delle teche è garantito 10 anni contro l'ingiallimento.
Tutte le  teche vengono imballate con materiale certificato di ottima qualità.
Tutte le spedizioni sono assicurate contro la rottura.
Se la teca dovesse arrivare rotta, nessun problema, te la sostituiremo senza costi aggiuntivi. rapidamente.

A questo punto visto che l'oste afferma sempre che il proprio vino è il migliore, vi facciamo leggere qualche commento lasciato dai nostri clienti sulla qualità del prodotto e del servizio che offriamo.


Leggi il commento originale qui


Leggi il commento originale qui


Leggi il commento originale qui


Costiamo qualcosa in più, ma ne vale la pena, le nostre teche sono per sempre!


 Teche modellismo plexiglass





mercoledì 5 ottobre 2016

Colori & Design: I colori migliori per l'interior design

pannelli in plexiglass
Colori delle lastre in plexiglass 


I colori migliori per il design d’interni
Una piccola guida per le vostre scelte cromatiche.

Tortora, avorio, acquamarina, ghiaccio, nuvola, argento, amarena: c’è solo l’imbarazzo della scelta tra le decine di sfumature e colori! 
Scegliere il colore per le pareti di casa è sempre una questione piuttosto complessa
Certamente molto dipende dai gusti individuali, ma anche dalla tipologia della nostra abitazione e dalla sua ubicazione (mare, montagna, campagna). Dunque, come orientarsi nel vasto mondo dei colori? Questo articolo vuole fornirvi una piccola guida per facilitare le vostre scelte.

Innanzitutto, ricordiamoci che il colore predominante presente in una stanza riveste in ambito psicologico una particolare importanza nella percezione che si ha di un ambiente abitativo. Facendo un esempio pratico, i colori scuri, di qualsiasi tinta vengano scelti, tendono a rendere uno spazio più piccolo, più raccolto a livello ottico, così come un soffitto scuro tende a sembrare più basso rispetto ad uno chiaro.

Tuttavia, il mood di un interno è determinato anche dal tipo di finitura delle pareti (rivestimenti in pietra, legno, ceramiche, intonaci e così via), dal tipo di pavimentazione, dal tipo di illuminazione e dal tipo di arredamento scelti. In ogni caso, è bene ricordare che “armonia” è la parola d’ordine da seguire. 

Ogni singolo elemento, infatti, deve risultare otticamente piacevole rispetto a tutti gli altri.

A questo proposito, vi consigliamo l’utilizzo della scala colori RAL, ovvero una tabella di colori standard che qualsiasi professionista potrà indicarvi. 
Si tratta di una gamma vastissima e standardizzata di nuances (colori classici, opachi, brillanti), ognuna delle quali è fornita di un numero identificativo a 4 cifre. Per esempio, RAL 1013 indica il bianco perla, RAL 1014 il bianco avorio, RAL 1016 il giallo zolfo, RAL 5013 il blu cobalto e il grigio grafite RAL 7024.

Il colore, dunque, può emergere da una parete intera colorata a contrasto, o da una semplice greca geometrica, o da un rivestimento particolare, come ad esempio una texture a doghe di legno, in gres porcellanato, o perfino in resina. 




Il rivestimento in resina, in particolare, è molto up­to­date: è abbastanza economico e consente un’infinita gamma di possibilità decorative. È possibile, infatti, inserire al di sotto dello strato di resina qualsiasi manufatto artistico, siano essi immagini, fotografie o disegni. 

Questa tipologia di interventi conferisce ai propri living space un tocco unico e decisamente originale!

Infine, il consiglio che vi diamo è quello di scegliere comunque colori naturali ed opachi, dall’effetto morbido, come il verde, il blu, il grigio ed il nocciola (in tutte le loro sfumature).



Questo perché la natura costituisce il nostro habitat e, in qualche modo, solo i colori del nostro pianeta Terra possono infonderci un senso di accoglienza, calore e protezione, tutte qualità necessarie per sentirsi davvero “a casa”. 

Articolo di :  www.prontopro.it 
Foto: Pinterest, Designtrasparente.com