martedì 22 luglio 2014

Arredare con il plexiglass: quale lampada da tavolo? I consigli di Nora

Designtrasparente e_shop plexiglass

Divani, poltrone, tavolini e lampade in plexiglass.


Che io sia un architetto (purtroppo per voi!) è un fatto già appurato la scorsa volta in cui mi avete letto. Che però, in virtù della mia professione, non me ne stia tutto il giorno davanti al pc, con gli occhi e il naso all'insù e la mano sul mouse, a rimuginare su progetti mirabolanti di musei e biblioteche, può non essere scontato.

Invece vi assicuro che, per una buona fetta della mia giornata lavorativa, è sulla casa che mi concentro; sulla modulazione, in forme, colori, luce, materiali, dei suoi ambienti.

Anche su come sono armonicamente collegati o, al contrario, volutamente ben distinti uno dall'altro.

Dicevo della luce.

Proviamo a ragionarci su e, per farlo, torniamo al soggiorno.

Vi ricordate?
L'abbiamo già arredato, creando uno spazio relax accogliente e funzionale, con un ampio divano (date un occhio alle offerte di Berto), una poltrona morbida e versatile e, infine, un tavolino in plexiglass di tre taglie diverse più una. (l'articolo completo lo trovate qui)

L'ultima è quella personalizzabile, disposta ad adattarsi a qualsiasi outfit domestico senza fare storie e, soprattutto, senza mostrare pentimenti in tema prova costume.
Serve un tavolino più grande? Meglio così, se è per ospitare più amici e più interessi!

Vetrine emozionali Designtrasparente

Vetrina emozionale Emu Flag Store Roma

Facciamo un passo avanti e, come vi anticipavo, proviamo a far parlare questi oggetti con la luce. Scegliere la fonte giusta dipende, oltre che dal nostro gusto personale, dalla funzione alla quale vogliamo destinarla: studio, conversazione, pura scenografia?

Per me soggiorno, oltre a chiacchiera, vuol dire senz'altro lettura: un ritaglio di tempo, all'interno della mia movimentata giornata, da dedicare alle parole, al pensiero calmo e all'immaginazione.
E leggere non si può senza avere per compagna la lampada giusta.

La scelgo in plexiglass. Amo la trasparenza, dopo averla conosciuta attraverso l'informale eleganza e leggerezza del tavolino suo amico.

Sfoglio il catalogo dello shop Designtrasparente e, tra le molte alternative disponibili, ne individuo due che fanno proprio al caso mio: Soft e Lampo.

Lampade in plexiglass trasparente

Lampada da tavolo in plexiglass SOFT.

Per scegliere, penso, devo prima di tutto pormi un obiettivo e rispondere a una domanda: voglio che, attraverso la luce che accompagna la mia lettura, trapeli il carattere essenziale sotteso alla natura dei miei studi di architettura o, al contrario, venga fuori lo spirito giocoso che fatico spesso a trattenere quando non è proprio opportuno che esca fuori (riunioni con serissimi colleghi e/o committenti, intendo).

Facciamo che rimango seria e prendo a esaminare Soft.
Mi accorgo che è bella, pura e che il suo essere scultura è dovuto, in realtà, a un trucco semplice semplice: un foglio allungato rettangolare di plexiglass ripiegato due volte e ricongiunto, in sommità, in modo da racchiudere all'interno la classica lampadina a bulbo che da sempre siamo abitutati ad associare all'idea di illuminazione.

Accendo l'interruttore e, d'improvviso, la lampada scompare.
Intorno rimane solo luce e niente più.
Senza dubbio Soft si dimostra il candidato ottimale per il ruolo da migliore amico durante la lettura.

Illuminazione di Design in plexiglass

Lampada da tavolo in plexiglass LAMPO by Beatriz Sempere 


Se però, sfogliando le pagine - penso - mi viene voglia di distrarre lo sguardo dal bianco e nero dello stampato per riempirmi gli occhi di colore e allegria?

Certo, posso sempre consolarmi con quelli che, attraverso il tessuto imbottito, mi arrivano dalle morbide forme della poltrona sulla quale sono seduta.

Oppure, ancora una volta, è il plexiglass la mia risorsa ultima. 
Guardo Lampo (la versione in arancione è la mia preferita - lo ammetto - così succosa ed estiva) e immagino di appoggiarla sul tavolino trasparente che è qui vicino a me; devo solo decidere come.

Capisco dai molteplici piani che racchiudono il bulbo luminoso che è una tipa un po' irrequieta, alla quale piace cambiare spesso posizione

Non sta mai ferma e, di conseguenza, mostra sempre la sua faccia migliore e nuova; anche tutti i giorni, se vuole.

Per tutti i nostri lettori, Berto Salotti, offre uno sconto del 20% sul prezzo di listino, su tutti i divani.
Passate nello show room di Roma e dite che vi manda Designtrasparente!


Articolo a cura di : Nora | Design Outfit



Nessun commento: